ATTENZIONE!! Stasera l’evento è annullato.

ATTENZIONE!!
Stasera l’evento è annullato.
Lorenzo Cremonesi è dovuto partire per Malta per la grave crisi di governo.
Ci ha promesso una nuova data per l’incontro.
Ci scusiamo per l’inconveniente.

Per saperne di più su ciò che sta accadendo a Malta, qui il link:
https://www.corriere.it/esteri/19_novembre_29/figlio-daphne-non-molla-stasera-corteo-sotto-l-ufficio-premier-5e17cc84-1286-11ea-a22b-06632cab1850.shtml

L'immagine può contenere: testo

TORNARE AI GIOCHI IN SCATOLA con Federica Ciceri

Spazio Libri La Cornice in collaborazione con Medicantù
vi invitano
sabato 30 novembre Ore 16 e 17
all’incontro con Federica Ciceri – logopedista
TORNARE AI GIOCHI IN SCATOLA

Un momento per scoprire quanto sono importanti i giochi in scatola per la crescita dei bambini
Federica spiegherà ai genitori presenti l’importanza del ritorno al gioco regolato e i bambini giocheranno con lei divertendosi.

Molte capacità logiche e spaziali vengono sviluppate con i più semplici giochi.
Ai bambini vengono proposti sempre meno giochi in scatola, perdendo uno strumento speciale di relazione e cognitivo.

Posti limitati.
Prenotazione obbligatoria!
spaziolibrilacornice@gmail.com
tel. 031700571

L'immagine può contenere: testo

Viva Nane Oca!

Ad un certo punto ieri sera, Giuliano Scabia ci ha letto dei brani tratti dalla sua ultima commedia, dove fa convivere in scena Edipo e il mondo Pavano.
La “Commedia olimpica” termina con un monologo di Nane Oca, dove dice che la vita è grama e faticosa a volte, ma che il senso è trovarne il bello, e curarlo ed esserne felici, perché tanta meraviglia c’è nel mondo.
Questo era il senso, ma le parole erano diverse, erano più belle nelle nostre, perché erano di Giovanni detto Nane Oca.

Un po’ questa magia che dice Nane Oca, noi ieri siamo riusciti a farla grazie alle parole di Giuliano Scabia. E forse non ce ne saremmo nemmeno accorti se Nane non fosse esistito.

Grazie a Giuliano Scabia, qui ritratto con il fantastico Francesco Chiacchio.
Grazie a
Giovanna Zoboli
Paolo Canton
Angela Borghesi
Mario Bianchi
Pia Mazza

e a tutte le tantissime persone che hanno partecipato, viva Nane Oca!

159515961597159815991600

Incontro con Giuliano Scabia

Giuliano Scabia a Cantù
Con molta gioia ospitiamo GIULIANO SCABIA
autore della quadrilogia di NANE OCA – Einaudi

SPAZIO LIBRI LA CORNICE & TOPITTORI
vi invitano
sabato 23 novembre alle ore 18
all’incontro con
GIULIANO SCABIA
Il lato oscuro di Nane Oca – Einaudi

l’autore dialogherà con Angela Borghesi
docente di letteratura italiana contemporanea all’Università Bicocca di Milano

Introduzione a cura di Mario Bianchi

In occasione dell’incontro con l’autore
esposizione degli appunti visivi
di Francesco Chiacchio
ispirati dalla lettura di Il lato oscuro di Nane Oca

Spazio Libri La Cornice in collaborazione con Topipittori

IL CICLO DI NANE OCA:
È un autentico piacere entrare dentro il mondo fantastico di Nane Oca e del piccolo paese dei Ronchi Palù, piantato nel cuore del Pavano Antico e della Pavante Foresta. È il mondo parallelo inventato da Giuliano Scabia e abitato da uomini, donne, bestie, insetti, semibestie e semidei, saggi e folli, angeli, fate, strani esseri dalla provenienza ignota. È un mondo magico, intrecciato con il mondo reale, in cui può accadere di tutto e dove tutto era cominciato nel 1992, quando uscì il primo romanzo di Nane Oca, con il suo protagonista eponimo nato da una fata e da un suonatore di viola pomposa. Ora siamo al quarto e ultimo libro della saga, Il lato oscuro di Nane Oca (Einaudi), degna conclusione e summa di un intero ciclo. (fonte corriere.it)

L'immagine può contenere: testo

GIULIANO SCABIA:
Giuliano Scabia, uno dei grandi sperimentatori del teatro tra gli anni sessanta, settanta e oltre, l’inventore di Marco Cavallo, simbolo della liberazione dai manicomi, colui che tirò fuori dal bosco delle tradizioni contadine la commedia favola del Gorilla Quadrumàno e la fece girare per paesini di montagna e periferie industriali come una domanda sull’immaginario e sulla cultura di base in tempi di conflitti, di scontri, di trasformazioni sociali (i primi settanta). Da quel viaggio con venti studenti nel territorio profondo dell’Italia avviata verso il neocapitalismo immateriale nacque l’esigenza di liberarlo, il Gorilla, lo spirito dell’immaginazione, nelle foreste del racconto, praticato in teatro, in romanzi, in poesia nonché in intensi rapporti faccia a faccia con piccole comunità coltivati per decenni. Scabia ha tenuto bottega segreta all’università e fatto ogni tipo di azioni pubbliche, usando il teatro come sonda e come chiave di accesso al mondo e all’interiorità. Ha scritto le commedie e gli altri testi del Ciclo del teatro vagante, in tutto 93 tra opere e operine al luglio del 2015. Ha narrato Nane Oca e altre storie del Ciclo del Pavano Antico andando dentro la stralingua padana, un sostrato antico per la memoria contemporanea. (fonte doppiozero.com)

La vita dispari – Paolo Colagrande a Cantù

“Diceva Gualtieri che si può vivere in una specie di agonia inconsapevole, marciando verso l’obitorio in orgogliosa parata, già agghindati per il proprio funerale, oppure stando fermi con la benda sugli occhi in attesa che il plotone spari, anche se il plotone non si decide mai di farlo. Capita però – tenendo per buona solo l’ultima metafora che mi sembra più comoda da maneggiare – che la benda ti cada giù e tu, dopo qualche attimo di assuefazione alla luce, ti accorgi che non c’è nessun plotone.”

Paolo Colagrande sarà da noi
sabato 16 novembre – ore 18
per parlarci de
“La vita dispari”
Einaudi

L'immagine può contenere: strisce

Linda Cavadini INSEGNARE LA POESIA

Ass. Spazio Libri La Cornice                                                                                                  presenta Linda Cavadini                                                                                                  INSEGNARE LA POESIA laboratorio di scrittura                                                                SABATO 16 NOVEMBRE 2019 ORE 10-13 / 14-16                                                                   Spazio Libri La Cornice                                                                                                               Viale Ospedale 8 Cantù (Co)

LINDA-CAVADINI (1).jpg

Antonella Capetti *RACCONTAMI UN LIBRO

Ass. Spazio Libri La Cornice
vi invita all’incontro con Antonella Capetti
RACCONTAMI UN LIBRO
*I grandi si raccontano i libri per piccoli*

GIOVEDÌ 14 NOVEMBRE 2019 – ORE 18

COSTO: 10€ + 15€ se non ancora soci
INFO e PRENOTAZIONI
associazionespaziolibri@gmail.com
SPAZIO LIBRI LA CORNICE
Viale Ospedale 8
Cantù (Co)

RACCONTAMI-CAPETTI-2.jpg

TIMBRI con Francesca Galimberti

Mercoledì 13 novembre – ore 20,30
Corso tenuto da
Francesca Galimberti
TIMBRI

La tecnica di stampa con i timbri permette di realizzare lavori interessanti e molto vari.
Si realizzeranno timbri in gomma con semplici motivi geometrici o naturalistici.
Con i timbri si potranno decorare carte o tessuti da utilizzare poi in vari modi.

Il materiale necessario verrà fornito ad ogni partecipante

Costo: 15€ materiale compreso + 15€ se non ancora soci
Info e prenotazioni:
031 700571
associazionespaziolibri@gmail.com

TIMBRI-2019.jpg