Spazio Libri La Cornice LETTI DI NOTTE

Anche quest’anno Spazio Libri La Cornice partecipa a
Letti di Notte
venerdì 21 giugno
all’interno della rassegna marcos y marcos

Quest’anno il tema è LIBERTÀ
Come l’anno scorso, faremo un Alfabetiere libero:
chi vuole può partecipare, basta scegliere un brano a tema libertà tra le antiche o recenti letture, abbinargli una lettera dell’alfabeto e venire qui venerdì 21 giugno a leggere,

Chi vuole partecipare, può scriverci via mail il titolo del libro e la lettera abbinata.
spaziolibrilacornice@gmail.com

Tutti generi letterari accolti con felicità: romanzi, saggi, poesie, letteratura d’infanzia…
#lettidinotte #marcosymarcos

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Annunci

Gruppo di lettura ore 20,30 questa sera

Questa sera ore 20,30
GRUPPO DI LETTURA SERALE
“Morire è un mestiere difficile” di Khaled Khalifa
Bompiani
Ingresso libero

165

GRUPPO DI LETTURA POMERIDIANO
PROSSIMO INCONTRO LUNEDI’ 17 GIUGNO 2019
ORE 17
con “Tradurre la parola amore” di Lynne Kutsukake
Nuova Editrice Berti
Ingresso libero

544.jpg

“A guerra finita” presentazione con l’autore Gian Pietro Testori

Sabato 1 giugno ore 18
“A guerra finita” presentazione con l’autore Gian Pietro Testori
Gian Pietro Testori ci racconta il suo ultimo romanzo, una storia nella Brianza di fine anni 40.
Conduce l’incontro Valentina Pellizzoni.
La chitarra di Pier Galletti accompagnerà le letture.
Ingesso libero.

503.jpg

Brianza, fine anni ’40: in un cortile popolare come tanti, a poco tempo dalla fine della guerra, si incrocia un’umanità varia, specchio di un paese intero che ancora si lecca le ferite.
Dalle ringhiere di quei palazzi si affacciano un po’ tutti: una vedova troppo giovane, due fratelli profughi, vicini in lotta perenne e comari curiose.
Tutti a modo loro devono fare i conti col passato per ricostruire il presente. Tra un salto all’osteria e una biciclettata in paese, ognuno farà la propria strada.
Bellavite Editore

Fossick Project con Marta Del Grandi e Cecilia Valagussa

Associazione Spazio Libri La Cornice vi invita
Fossick Project con Marta Del Grandi e Cecilia Valagussa
Giovedì 30 maggio ore 21 allo Spazio Libri La Cornice

Fossick project è un duo composto da Marta del Grandi e Cecilia Valagussa, ideatrici ed esecutrici di spettacoli che uniscono musica e animazione analogica. Un viaggio al centro della Terra, ispirato alle sorprendenti caratteristiche della natura e delle specie animali, Fossick Project vuole innescare una rifessione su temi ambientali di urgente importanza ed accrescere la consapevolezza del pubblico. La peculiarità del progetto è data dall’uso trasversale e combinato di tecnologia e manualità, due componenti che mettono in luce un’altro importantissimo aspetto del progetto: il connubio tra passato e futuro per la creazione di un nuovo tipo di intrattenimento artistico dal vivo.

INGRESSO LIBERO CON OFFERTA (facoltativo)
Dai 3 ai 99 anni

L'immagine può contenere: 2 persone

https://www.ceciliavalagussa.com/
https://youtu.be/WUZMsTAsK7I
https://www.youtube.com/watch?v=bwnQDWOn-Qw

COME NASCE IL PROGETTO
L’illustratrice Cecilia Valagussa e la cantautrice Marta del Grandi si sono conosciute in Belgio nel 2013, dove hanno frequentato i rispettivi corsi master presso l’accademia di Gent e Bruxelles. La loro collaborazione è iniziata nel 2016, mossa dall’ispirazione reciproca e dal comune talento per il racconto. E’ proprio da questo desiderio narrativo che si è delineato il set, composto da un tavolo quadrato (al quale siedono l’una di fronte all’altra), una parete/schermo sulla quale viene proiettata l’immagine dalla lavagna luminosa, un computer, vari strumenti musicali analogici, microfono e casse. Cecilia crea un’animazione che viene proiettata dal vivo utilizzando la lavagna luminosa, ponendo su di essa differenti materiali quali farina, acqua, foglie, oggetti d’uso quotidiano e facendo muovere i personaggi-marionette sulle scenografe. Il tutto è costruito a mano utilizzando gelatine colorate trasparenti e mischiando diverse tecniche artistiche quali il collage, il disegno, la pittura, la stampa e l’incisione. Marta invece, con la sua voce caratterizzata da una grande versatilità e dalle molteplici sfumature, crea delle ammalianti atmosfere sonore, componendo su Ableton Live campioni audio presi dalla sua libreria digitale o appositamente registrati sul luogo, insieme a un sintetizzatore e a una vasta molteplicità di strumenti acustici e analogici.
Vi aspettiamo.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Fuori da noi presentazione con l’autrice Giovanna Zoboli

ZOBOLI G 24 maggio AA.jpg

Giovanna Zoboli
sarà da noi
venerdì 24 maggio – ore 20,30
per la presentazione del suo libro
Fuori da noi (cose, piante, città)
Nuova Editrice Berti
Conduce l’incontro Valentina Pellizzoni.

Nati come bollettini di viaggio, notizie da nessun luogo che compongono itinerari nella memoria, vicino e lontano nel tempo, questi racconti sono un libero intreccio dove le esperienze personali si mescolano alle riflessioni, guizzando continuamente dentro e fuori dai libri. La voce di Giovanna Zoboli ci accompagna attraverso le meraviglie e le passioni della sua vita: dai fantasiosi giochi infantili alle lezioni di astronomia improvvisate nelle notti estive, dalle letture botaniche dell’età adulta alla tappezzeria di una Camera Cinese sul Garda, dove tutti vorremmo esserci addormentati almeno una volta nella vita, seguendo con lo sguardo le industriose figurine tra “alberi dalle fogge singolari e montagne in miniatura, entrambi sorti dalla terra con la precisa intenzione di farsi dipingere su una tappezzeria”. Il talento nel descrivere il mondo con parole esatte diventa gioco così quotidiano da potersi replicare nella catalogazione sommaria di “cose, piante, città” e, come nella lettura, anche in questo gioco ci si sente altrove, fuori da noi, immersi nel “flusso misterioso, impenetrabile della realtà esterna”.

La Nuova Editrice Berti ha sede a Parma e radici emiliane. Casa editrice indipendente, pubblica prevalentemente narrativa straniera, sempre nella massima cura del dettaglio grafico e tipografico. Grande attenzione è dedicata ai classici, con un meticoloso lavoro di ricerca e traduzione, mentre la collana di narrativa contemporanea dà voce a realtà geograficamente lontane o a pagine dimenticate della storia recente. Sempre aperti a nuove collaborazioni, forniamo servizi editoriali dalla progettazione alla stampa, dai contenuti alle traduzioni, per non lasciare niente al caso e dare la forma giusta alle proprie idee.

Fossick Project con Marta Del Grandi e Cecilia Valagussa

Fossick Project con Marta Del Grandi e Cecilia Valagussa

Giovedì 30 maggio ore 21

locandina 1 cecilia marta.jpg

Fossick project è un duo composto da Marta del Grandi e Cecilia Valagussa, ideatrici ed esecutrici di spettacoli che uniscono musica e animazione analogica. Un viaggio al centro della Terra, ispirato alle sorprendenti caratteristiche della natura e delle specie animali, Fossick Project vuole innescare una rifessione su temi ambientali di urgente importanza ed accrescere la consapevolezza del pubblico. La peculiarità del progetto è data dall’uso trasversale e combinato di tecnologia e manualità, due componenti che mettono in luce un’altro
importantissimo aspetto del progetto: il connubio tra passato e futuro per la creazione di un nuovo tipo di intrattenimento artistico dal vivo.

INGRESSO LIBERO CON OFFERTA (facoltativo)
Dai 3 ai 99 anni

COME NASCE IL PROGETTO
L’illustratrice Cecilia Valagussa e la cantautrice Marta del Grandi si sono conosciute in Belgio nel 2013, dove hanno frequentato i rispettivi corsi master presso l’accademia di Gent e Bruxelles. La
loro collaborazione è iniziata nel 2016, mossa dall’ispirazione reciproca e dal comune talento per il racconto. E’ proprio da questo desiderio narrativo che si è delineato il set, composto da un tavolo
quadrato (al quale siedono l’una di fronte all’altra), una parete/schermo sulla quale viene proiettata l’immagine dalla lavagna luminosa, un computer, vari strumenti musicali analogici, microfono e casse. Cecilia crea un’animazione che viene proiettata dal vivo utilizzando la lavagna luminosa, ponendo su di essa differenti materiali quali farina, acqua, foglie, oggetti d’uso quotidiano e facendo muovere i personaggi-marionette sulle scenografe. Il tutto è costruito a mano utilizzando gelatine colorate trasparenti e mischiando diverse tecniche artistiche quali il collage, il disegno, la pittura, la stampa e l’incisione. Marta invece, con la sua voce caratterizzata da una grande versatilità e dalle molteplici sfumature, crea delle ammalianti atmosfere sonore, componendo su Ableton Live campioni audio presi dalla sua libreria digitale o appositamente registrati sul luogo, insieme a un sintetizzatore e a una vasta molteplicità di strumenti acustici e analogici.

SPETTACOLO SITE- SPECIFIC
Il lavoro di Fossick project è fortemente basato sul lavoro di squadra e sull’ispirazione derivante dal viaggio e dalla scoperta; la creazione di spettacoli diversi e ogni volta site-specifc è una delle caratteristiche del progetto. Produrre in ambienti di vario tipo, principalmente sconosciuti, fornisce la benzina necessaria per far partire la macchina creativa. Il tempo per la creazione di una nuova
performance di 45 minuti circa va dalle due alle quattro settimane, mettendo in conto alcuni giorni di assestamento sul posto. L’obiettivo è quello di portare questo progetto in differenti posti nel mondo (per questo motivo i testi delle canzoni sono in lingua inglese) realizzando spettacoli e tenendo dei laboratori nelle scuole e per associazioni.

“A guerra finita” presentazione con l’autore Gian Pietro Testori

Gian Pietro Testori ci racconta il suo ultimo romanzo, una storia nella Brianza di fine anni 40.
Conduce l’incontro Valentina Pellizzoni.
La chitarra di Pier Galletti accompagnerà le letture.
Ingesso libero.

Brianza, fine anni ’40: in un cortile popolare come tanti, a poco tempo dalla fine della guerra, si incrocia un’umanità varia, specchio di un paese intero che ancora si lecca le ferite.
Dalle ringhiere di quei palazzi si affacciano un po’ tutti: una vedova troppo giovane, due fratelli profughi, vicini in lotta perenne e comari curiose.
Tutti a modo loro devono fare i conti col passato per ricostruire il presente. Tra un salto all’osteria e una biciclettata in paese, ognuno farà la propria strada.

LOCANDINA GIAN PIETRO TESTORI 1 definitiva 20 05 19.jpg

Presentazione dei libri Multifilter e Ventanni di sessantotto

PRESENTAZIONE DUE VOLUMI CON CD ALLEGATI:

MULTIFILTER. Mito e memoria del padre nella canzone

di Sergio Secondiano Sacchi

VENT’ANNI DI SESSANTOTTO. Gli avvenimenti e le canzoni che raccontano un’epoca

di Sergio Secondiano Sacchi, Sergio Staino e Steven Forti

Sabato 11 Maggio, h. 17

Associazione Spazio Libri La Cornice, Viale Ospedale 8, Cantù (CO)

con gli autori, Antonio Silva e Andrea Parodi 

Vent'anni di Sessantotto by Sergio Staino.jpg

‘Certe’ canzoni, oltre a veicolare sentimenti ed emozioni collettive, sono anche un mezzo straordinario e potente per raccontare le trasformazioni che investono la società di ieri e di oggi. Con due iniziative editoriali, che la Squilibri editore ha promosso in collaborazione con il Club Tenco e Cose di Amilcare, la costola catalana della più prestigiosa rassegna europea sulla canzone d’autore, si è voluto proprio raccontare questi cambiamenti sia quando riguardano relazioni così prossime all’esperienza quotidiana di ognuno, come quella tra padri e figli, sia quando riguardano un’epoca storica e una temperie culturale libertaria, come il ’68.

Nascono così due volumi, il primo è Multifilter. Mito e memoria del padre nella canzone, con due CD allegati a cura di Sergio Secondiano Sacchi. Trentasei canzoni, molte delle quali inedite, di alcuni dei più originali esponenti della scena musicale, da Mauro Ermanno Giovanardi David Riondino, da Mimmo Locasciulli a Sergio Cammariere, dai Têtes de Bois a Peppe Voltarelli, animano così, nei due CD, un affresco sonoro sulla figura del padre, tra memoria personale, racconto generazionale e trasfigurazione mitica, seminando spunti di riflessione raccolti nel volume da altri autori ed artisti, da Francesco Guccini a Gianni Mura, da Paolo Virzì Carlo Petrini. “Una circonvallazione cantata e ragionata intorno alla figura del padre”, per dirla con le parole di Sergio Secondiano Sacchi, che non investe quindi solo una sfera privata, emozionale e biografica ma mira anche a definire i riferimenti culturali che le diverse rappresentazioni paterne inevitabilmente implicano.

Il secondo volume è Vent’anni di Sessantotto. Gli avvenimenti e le canzoni che raccontano un’epoca dove, attorno alle 45 canzoni raccolte nei due CD allegati al volume, si leva una fascinosa rappresentazione –per parole e immagini- di quel ramificato pensiero di libertà conosciuto come Sessantotto, seguendone anticipazioni e riprese, dalle contestazioni studentesche di Berkeley alla caduta del muro di Berlino. Non “le canzoni e le musiche dell’anno 1968”, ma una raccolta di brani che raccontano le vicissitudini del Sessantotto al di là della loro data di pubblicazione, affidate alla viva voce di interpreti di eccezione tra i quali Claudio BisioCristiano De AndréPetra MagoniAlessandro D’AlessandroPaolo PietrangeliAlessio LegaMax Manfredi, e molti altri artisti della scena europea. Il lavoro vuole animare un grandioso affresco su un’epoca di contestazione e rivolta con l’intrigante e mai banale ricostruzione di Sergio Secondiano Sacchi, il puntuale controcanto dei disegni e dei fumetti di Sergio Staino, la vivace analisi storica di Steven Forti.

I due volumi saranno presentati Sabato 11 maggio, alle 17 presso gli spazi dell’associazione Spazio Libri La CorniceViale Ospedale 8, Cantù (CO). Intervengono Antonio Silva e Andrea Parodi, alla presenza degli autori: Sergio Secondiano Sacchi, Sergio Staino, Steven Forti. Evento promosso da Associazione Spazio Libri La Cornice in collaborazione con il Club Tenco, Pomodori Music, Atena Informatica e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del comune di Cantù.

Architetto con la passione per la musica, Sergio Secondiano Sacchi ha scritto libri sulla canzone d’autore e curato dischi collettivi, presentando in Italia autori come Vladimir Vysotskij, Pablo Milanés, Lluís Llach, Pi de La Serra e Joaquín Sabina.

Disegnatore, scrittore, regista, operatore culturale e vignettista “storico” de l’Unità, di cui è stato anche direttore, Sergio Staino collabora tuttora con alcuni dei più importanti quotidiani e periodici italiani

Professore di Storia Contemporanea presso l’Università Autonoma di Barcellona e ricercatore presso l’Università Nova di Lisbona,Steven Forti collabora con molte riviste tra Italia, Spagna e Grecia. 

Ingresso libero

 www.squilibri.it