Simone Tempia “Un anno con Lloyd”

Simone Tempia torna a Cantù!
Spazio Libri La Cornice in collaborazione con 
Le Sfogliatelle
vi invitano
sabato 2 marzo 2019 
ore 17,30
alla presentazione del libro
Un anno con Lloyd
Rizzoli Lizard
Non potete mancare!
Un famoso Sir, uno strafamosissimo maggiordomo Llyod, di nuovo con noi!
Ingresso libero
Presso Spazio Libri La Cornice

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Annunci

La relazione resta il nodo. Buon 2018!

E’ vero che i bilanci si fanno a fine anno, e invece noi tiriamo le somme all’inizio, per avere il carburante giusto per partire al meglio.
E’ stato un buon Natale, anzi ottimo. Abbiamo fatto un salto grande e siamo caduti in piedi. E di questo siamo grati a voi tutti che ci avete seguito e sostenuto con davvero grande affetto.
Abbiamo venduto a Natale per lo più i libri di quegli editori chiamati per bambini e ragazzi.
TopipittoriBabalibriEditrice Il Castoro sopra tutti.
Nell’editoria adulta svetta Iperborea Casa Editrice, poi Giulio Einaudi EditoreRizzoli Lizard.
Topipittori rimane l’editore che vendiamo di più in assoluto, che sia a Natale o durante l’anno e questo ci riempie di orgoglio.
Per quanto ogni titolo presente in laboratorio sia scelto, voluto e quindi amato da noi, l’idea di riuscire a vendere così bene dei libri che spesso spiazzano il pubblico adulto e mettono alla prova il concetto stereotipato di infanzia, ci dice che siamo sulla strada giusta.
Soprattutto ci dice che ci sono quei lettori, altroché.
Infine, noi vendiamo gli editori coi quali da anni collaboriamo.
La relazione resta il nodo.
E da lì ripartiamo.

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, persona seduta

In viaggio con LLOYD con Simone Tempia Rizzoli Lizard

In viaggio con LLOYD con Simone Tempia 
Rizzoli Lizard
Giovedì 7 dicembre ore 20,30 
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti, dalle 20,30

FLY_INVIAGGIO_cantù_alta (1)

Fareste mai a meno di un amico che sa sempre dire la cosa giusta al momento giusto? Certo che no. È per questo che, quando il Destino ci dà un appuntamento, tutti vorremmo portarci dietro un maggiordomo come Lloyd: immaginario ma di rara concretezza, capace con una sola battuta di fugare i dubbi che assillano il suo sir. Ma che fare se il Destino ci convoca all’improvviso e non abbiamo il tempo di invitare il nostro Lloyd? Poco male, suggerisce Simone Tempia in questo romanzo: un maggiordomo immaginario può parlare attraverso lettere, telegrammi, telefonate e messaggi nella bottiglia. Perché se è vero che alcuni viaggi vanno fatti da soli, è altrettanto vero che non si può partire senza mettere in valigia l’indispensabile. E per sir e i suoi tanti lettori le parole di Lloyd sono un bagaglio di cui non si può fare a meno.